Wienerberger ha partecipato per la prima volta al MADE Expo 2013, presentandosi con uno stand interamente dedicato alle soluzioni innovative in laterizio garantiscono la realizzazione di edifici ad energia quasi zero.

Le soluzioni proposte allo stand sono suggerimenti tecnici rivolti a tutti coloro che, in cantiere o in fase di progettazione, devono affrontare e risolvere problematiche legate a isolamento termico e acustico, resistenza meccanica e al fuoco e costruzioni in zona sismica.

I protagonisti delle soluzioni presentate in fiera sono stati il Porotherm BIO PLAN e il Porotherm PLANA+.

Porotherm BIO PLAN oltre alle proprietà isolanti termiche e acustiche e le elevate prestazioni di resistenza meccanica e al fuoco, da oggi può contare su una gamma BIO ancora più completa.

Porotherm BIO PLAN Wierneberger

Strategico per costruire edifici a basso consumo è anche il Porotherm PLANA+, un laterizio rettificato che, abbinato alla lana di roccia ad alta densità, assicura valori eccellenti di isolamento termico e una grande inerzia termica.

Porotherm PLANA+ Wienerberger

Dario Mantovanelli, responsabile marketing di Wienerberger, si dice soddisfatto dell’esito della manifestazione: “MADE Expo 2013 si è dimostrata un punto di riferimento per tutti i professionisti coinvolti nel processo edilizio. Durante i quattro giorni dell’evento abbiamo incontrato progettisti, imprese, distributori e utenti finali, interessati alle nostre novità e soprattutto alle nostre soluzioni complete, pensate per soddisfare le esigenze di un mercato in costante evoluzione”.

“I nostri sistemi in laterizio rettificato Porotherm BIO PLAN”, prosegue Mantovanelli, “hanno dimostrato ancora una volta di essere perfettamente in linea con questa evoluzione, offrendo risposte a chi voglia progettare le architetture di domani: gli Edifici ad Energia Quasi Zero”.

Il “battesimo” di Wienerberger al MADE Expo 2013 ha visto anche la presenza allo stand di Giorgio Squinzi, Presidente di Confindustria: una visita quanto mai gradita che l’Azienda si auspica essere di buon augurio per i progetti presenti e futuri.

Atila Gulnaz, responsabile commerciale Wiernerberger (prima a destra) insieme al presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento