Riparte, dopo la pausa estiva, Ping Pong Conversation, la rassegna culturale di Domus Academy, la prima scuola post-universitaria di design in Italia: una serie di incontri aperti a tutta la Città, che ha come protagonisti i rappresentanti del mondo dell’architettura, del design e dell’arte.

La rassegna nasce dalla convinzione che il ping pong non sia solo un gioco a due, ma possa contenere diverse voci e punti di vista. Lo scambio, di idee e di conoscenza, non coinvolge solo i due contendenti al gioco, ospite dell’incontro e moderatore, ma chiunque sia interessato al tema del dibattito. A questo gioco tutti possono partecipare, basta la passione.

Millenium Park, Mosca 2009

In un ping-pong di domande e risposte con tutti i partecipanti alla partita, il fotografo Martin Adolfsson, insieme a Joseph Grima, architetto e scrittore, Antonio Ottomanelli, fotografo e docente e Marco Ferrari, architetto, presenterà il suo nuovo progetto Suburbia Gone Wild.

Attraverso le immagini delle periferie dei nuovi centri economici mondiali come Bangkok, Shanghai, Cairo, Mosca, Johannesburg, Sao Paulo Martin Adolfsson condividerà con il pubblico di Ping Pong gli scatti di Suburbia Gone Wild che immortalano l’ascesa della nuova borghesia e la ricerca di identità dei questi nuovi strati della società, che hanno vissuto alla periferia del mondo fino a questo momento.

St Andrews Manor, Shangai 2009

La discussione sarà moderata da Lorenza Baroncelli.

Ping Pong Conversation #9

Suburbia Gone Wild – Martin Adolfsson, Joseph Grima, Antonio Ottomanelli e Marco Ferrari

Domus Academy, Via Darwin 20

Mercoledì 2 ottobre 2013, dalle ore 18.00

Ingresso libero

La lecture si terrà in lingua inglese

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento