Sta avendo un successo straordinario il Concorso d’Idee 2013 Le energie rinnovabili per le isole minori e le aree marine protette – energie rinnovabili e paesaggio, promosso da prestigiosi enti e organizzazioni (L’Università La Sapienza di Roma, l’ENEA, il MiBAC, il Ministero dell’ambiente e il GSE). Un successo tale da determinare la proroga dei termini per la presentazione dei progetti al 31 dicembre 2013, anziché il 30 settembre come inizialmente previsto.

Il concorso internazionale d’idee intende premiare idee e proposte progettuali su componenti e sistemi impiantistici mirati all’efficienza, al risparmio energetico e all’utilizzo delle fonti di energia rinnovabili applicati ad un contesto ambientale, paesaggistico nonché socio-culturale proprio delle isole minori italiane e delle aree marine protette in un’ottica di sviluppo sostenibile.

Sole, Vento, Geotermia ad alta entalpia, Biomasse, Maree, Correnti e Moto ondoso devono essere i protagonisti delle idee progettuali che i professionisti tecnici possono proporre per concorrere alla vittoria finale.

I settori di intervento contemplati nel bando del concorso d’idee 2013 riguardano mobilità sostenibile (a terra ed in mare), aree portuali, illuminazione pubblica, edifici e fari.

Il concorso, a carattere internazionale, è aperto ad architetti, ingegneri, industrial designer, studi o gruppi professionali, società di progettazione o equivalenti nei diversi Paesi di appartenenza. Il concorso è aperto a tutti gli iscritti dei rispettivi ordini professionali, anche in forma di società, gruppi di lavoro temporanei o altre associazioni, e comunque iscritti ai relativi ordini professionali.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento