Per il nostro Dossier dedicato alle Tasse sulla Casa, oggi vediamo alcuni elementi essenziali che vanno sempre inseriti nel rogito per la compravendita di un immobile a uso abitativo. Si tratta di informazioni importanti, poiché l’omissione, la falsa o incompleta dichiarazione comporta l’assoggettamento, ai fini dell’imposta di registro, ad accertamento di valore dei beni trasferiti … senza dimenticare l’applicazione delle sanzioni penali.

In sostanza, l’ufficio applicherà le imposte del valore di mercato dell’immobile, anche se le parti avevano richiesto la tassazione sulla base del valore catastale (leggi anche Le Tasse sulla Casa: come si determina la rendita catastale di un immobile)

Inoltre, è prevista una sanzione amministrativa da 500 a 10.000 euro.

Per le compravendite di immobili, anche se sono assoggettate a IVA, le parti devono inserire nel rogito una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà. Ecco di seguito le informazioni che non devono mai mancare in questa dichiarazione:

1. Modalità di pagamento del corrispettivo (assegno, bonifico, ecc.)

2. L’indicazione che per l’operazione si è fatto ricorso ad attività di mediazione e, in caso. affermativo, tutti i dati identificativi del titolare, se persona fisica, o la denominazione, la ragione sociale e i dati identificativi del legale rappresentante che ha operato per la stessa società, la partita IVA, il codice fiscale, il numero di iscrizione al ruolo degli agenti di affari di mediazione e della Camera di Commercio.

3. Le spese sostenute per la attività di mediazione con le analitiche modalità di pagamento.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento