Apparentemente, la questione è semplice e lineare: grazie al DL 63/2013 del 4 giugno 2013, il Bonus Irpef al 50% valido per i lavori di ristrutturazione e riqualificazione edilizia è stato prorogato fino al 31 dicembre 2013, lasciando inalterato l’importo massimo delle detrazioni, pari a 96.000 euro.

Il bonus è esteso anche alle spese per elettrodomestici e mobili destinate al’’immobile ristrutturato ed effettuate nel periodo compreso tra il 26 giugno 2012 e il 31 dicembre 2013 (con un tetto massimo di spesa di 10 mila euro), mentre il Bonus Irpef per lavori di riqualificazione energetica sale dal 55% al 65%.

Le difficoltà nascono quando occorre mettere in correlazione vari aspetti del provvedimento per “saggiarne”, ad esempio, la convenienza: “Sullo stesso immobile si possono godere sia delle agevolazioni per ristrutturazione sia per risparmio energetico?”.

Oppure, quando è opportuno approfondire alcune indicazioni specifiche di ciascun singolo aspetto per orientare la scelta di acquisto in maniera congruente:

“L’acquisto di un forno da cucina rientra nel bonus mobili?”.

O, ancora, per individuare la consulenza professionale più idonea: “Se si sostituiscono gli infissi occorre l’asseverazione di un tecnico abilitato?”.

Per fornire risposte precise e immediate a queste e ad altre domande sul tema bonus ed Ecobonus, Agefis, l’Associazione dei Geometri Fiscalisti, mette a disposizione di professionisti, tecnici e contribuenti GiocAgefis, un test liberamente fruibile online sul sito che sfida gli utenti a mettersi alla prova sulle conoscenze di natura fiscale.

Vai al quiz per saggiare la tua conoscenza dell’Ecobonus, della Detrazione 50% e del Bonus Mobili 2013

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento