La novità è contenuta nel Decreto del Fare, comma 3-bis dell’articolo 9 del decreto legge n. 69/2013, divenuto legge il 21 agosto: i progetti presentati dai Comuni per il Piano Città potranno essere finanziati con i fondi europei.
Per il Piano Città, sono state sottoscritte le prime convenzioni che danno il via ai lavori tra i Comuni e il Ministero delle Infrastrutture.

Ma scendiamo nel dettaglio del comma 3-bis, articolo 9 del Decreto del Fare. Leggi tutto l’articolo 9 del Decreto del Fare.

Lo scopo è accelerare le procedure di certificazione delle spese comunitarie sui programmi cofinanziati dai fondi strutturali 2007-2013 ed evitare il disimpegno automatico delle somme previsto dai regolamenti europei, che le autorità di gestione dei programmi operativi regionali o nazionali attingono direttamente agli interventi candidati dai Comuni al Piano nazionale per le città previsto dall’articolo 12 del D.L. n. 83/2012, stipulando accordi diretti con i comuni proponenti, a condizione che gli interventi risultino coerenti con le finalità dei programmi operativi.

Sono previsti:
– la stipula della convenzione che definisce le linee di indirizzo per la stipula degli accordi diretti tra comuni e autorità di gestione dei programmi;
– il raccordo tra le attività di supporto alla stipula degli accordi;
– misure di assistenza tecnica e azioni di sistema dei programmi di capacity building della programmazione regionale unitaria.

Il comma è stato poi modificato. Ora prevede il coinvolgimento nell’istituzione di un tavolo tecnico per sostenere le autorità competenti nelle procedure amministrative per il finanziamento degli interventi del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, insieme alla Coesione territoriale e agli Affari regionali e le Autonomie locali.

Le prima convenzioni con Potenza, Matera, Eboli
Per la Città di Potenza il Ministero che mette a disposizione oltre 12 milioni per 80 alloggi di edilizia popolare e un parco nel quartiere “Bucaletto”.

A Matera arrivano circa 10 milioni di euro per la riqualificazione infrastrutturale del Borgo “La Martella”.

A Eboli verranno riqualificati i quartieri Molinello e Pescara con arredo urbano, illuminazione pubblica e parcheggi. Più di 5 milioni sono pronti per la Città.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

1 COMMENTO

Scrivi un commento