Con l’estensione della Detrazione 65% anche agli interventi di adeguamento antisismico degli edifici, si apre un’opportunità interessantissima per la messa in sicurezza del patrimonio edilizio esistente in Italia (leggi anche Detrazione 65%, ecco il testo definitivo del Decreto Ecobonus).

La disposizione, inserita nel nuovo testo del DL 63/2013 di prossima conversione in Legge dello Stato, garantisce la possibilità di sfruttare il bonus fiscale per la messa a norma da un punto di vista antisismico delle costruzioni adibite a prima abitazione e dei fabbricati industriali che ricadono nella Zona 1 e nella Zona 2 della classificazione sismica del territorio nazionale.

Si tratta delle zone a più alto rischio sismico.

Ma come fare a sapere se il proprio Comune insiste su una zona sismica 1, 2 o di altro tipo? Per rispondere a questa domanda, la Redazione di Ediltecnico.it ha realizzato una Pagina Speciale Adeguamento Sismico e Detrazione 65%, nella quale è disponibile il file excel con la classificazione di tutti i Comuni italiani nella sua versione più aggiornata del 2012.

Ma non solo.

I lettori troveranno nella Pagina Speciale sull’adeguamento antisismico e i bonus fiscali collegati anche altre utili informazioni e risorse. Oltre al testo integrale dell’articolo 16 del DL 63/2013 (non sono previste ulteriori modifiche), è possibile consultare la cartina delle zone sismiche in Italia, l’elenco delle deliberazioni regionali che hanno recepito l’ordinanza 3274/2003 sulla classificazione sismica e alcune istruzioni sul funzionamento dell’agevolazione fiscale.

Nel corso del tempo, mano a mano che interverranno ulteriori novità sul tema, la Pagina Speciale verrà aggiornata in modo da offrire in ogni momento le informazioni più recenti e attendibili sull’argomento.

Vai alla Pagina Speciale Adeguamento Sismico e Detrazione 65%

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento