Il Ministro dell’Ambiente Orlando reagisce ai catastrofici dati Istat sull’edilizia residenziale chiedendo più interventi di efficenza energetica e più impegno per porre freno al consumo di suolo.

Così i dati Istat, nel secondo semestre del 2012 il numero di permessi di costruire per l’edilizia residenziale ha subito una diminuzione significativa rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (2011), cioè un calo del 28,3% per le nuove abitazioni e del 26,4% per la superficie utile abitabile. Per quanto riguarda l’edilizia non residenziale registrano i permessi di costruire hanno subito una diminuzione del 17,9%.

Il numero di abitazioni dei nuovi fabbricati residenziali è in forte calo: nel terzo trimestre la variazione è del -26,7%; nel quarto del -29,8%.
Rilevanti sono anche le diminuzioni della superficie utile se posta a confronto con gli stessi trimestri del precedente anno: -24,7% per il terzo trimestre 2012 e -27,8% per il quarto.
Nel terzo trimestre 2012, l’edilizia non residenziale presenta una superficie in calo rispetto allo stesso periodo del 2011 (-14,9%). Questa contrazione si accentua nel quarto trimestre 2012: il calo della superficie non residenziale è del 20,6% rispetto allo stesso periodo del 2011.

Nel terzo trimestre del 2012 il numero di abitazioni dei nuovi fabbricati residenziali raggiunge il valore minimo della serie storica con 18.675 unità, mentre il quarto trimestre è in lieve ripresa con 20.385 abitazioni. Anche i livelli della superficie utile abitabile presentano nel terzo trimestre 2012 un nuovo minimo della serie, pari a 1.507.343 mq; il quarto trimestre 2012 risulta superiore, anche se di poco, al precedente trimestre, registrando 1.660.655 mq.

Il ministro dell’Ambiente Andrea Orlando ha commentato i dati diffusi dall’Istat: “L’edilizia deve e può superare la crisi convertendosi all’efficienza energetica, alla sostenibilità e soprattutto al riuso delle aree già edificate. Per questo motivo è urgente l’approvazione della legge che ho presentato sul contenimento del consumo di suolo insieme con i colleghi delle Politiche agricole, dei Beni culturali e delle Infrastrutture”.

Leggi le ultime novità sul consumo di suolo: Consumo suolo, meeting tra Professioni Tecniche e Ministero dell’Ambiente e Consumo di suolo, sul ddl le Regioni bocciano il Governo

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento