Alla Camera di Commercio le Società tra Professionisti (Stp) tecnici iscritte nel registro speciale sono zero. Le Stp avrebbe dovuto essere la formula utile al superamento dello studio professionale vecchio stile, guidato da un solo professionista, e la diffusione di team multidisciplinari che avrebbero unito architetti, ingegneri e geologi insieme a figure professionali non tecniche e differenti, per far fronte a un mercato diverso rispetto a qualche anno fa, un mercato che oggi richiede competenze in più campi.

Così non è stato. Il Regolamento è entrato in vigore tre mesi fa (dal 22 aprile è in vigore il decreto 34/2013, leggi anche Società tra professionisti, le regole (lacunose) entrano in vigore il 22 aprile) e, in tutto, risultano due Stp attive sul registro suddetto: uno studio commercialista e uno di consulenza del lavoro, entrambi con sede a Torino.

Uno dei motivi per cui le Stp non sono decollate potrebbe essere trovato nel fatto che non tutte le sedi provinciali della Camera di Commercio hanno costituito regolarmente i registri speciali: potrebbero esistere delle Stp iscritte nel registro delle imprese e non nei registri speciali. Ma, certo, questo non cambierebbe molto la storia dei primi tre mesi delle Società tra professionisti. Gli Ordini, inoltre, devono utlimare le sezioni degli Albi all’interno delle quali inserire le Stp. Gli Ingegneri e gli Architettistanno lavorando per stabilire procedure precise per l’iscrizione alle Stp. L’iter, quindi , non è ancora concluso, e il ritardo è dovuto al fatto che il regolamento presenta alcune problematiche.

La cartina tornasole dell’iniziale inefficacia delle Stp potrebbe essere, per esempio, il fatto che, anche se tra gli avvocati esiste da più tempo la possibilità di creare le società, le realità iscritte alle Camere di Commercio rimane comunque molto basso (poco più di 100, rispetto a 250 mila legali iscritti all’albo).

Rimane comunque il fatto, come ha dichiarato Armando Zambrano, Presidente del Consiglio Nazionale degli Ingegneri, al Congresso a Brescia, che le Stp rimangono “un’importante novità per la possibilità di modernizzazione e migliore organizzazione dei professionisti”.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento