In tempi di crisi possedere un’autovettura che risparmi carburante durante la marcia può diventare strategico per dare un freno ai costi, sempre in crescita, del gasolio e della benzina. Ma, a prescindere dal modello dell’auto, anche lo stile di guida risulta fondamentale per contenere il consumo di carburante.

Segnaliamo allora un’utile iniziativa congiunta dei Ministeri dello sviluppo economico, dell’ambiente e delle infrastrutture e trasporti: la Guida 2013 al risparmio di carburanti e alle emissioni di CO2 delle auto.

La pubblicazione fornisce l’elenco dei modelli di autovetture più efficienti in termini di emissioni di CO2, raggruppati per valore di emissione e per tipo di carburante. Per rendere la ricerca più facile sono stati predisposti anche l’elenco dei modelli raggruppati in ordine alfabetico e un indice analitico per marche.

All’inizio del documento vengono forniti anche 10 regole per una guida ecocompatibile (per la verità piuttosto ovvi), una serie di indicazioni relative alle condizioni del veicolo e, più interessante, 7 consigli per uno stile di guida che consente un risparmio di benzina. Vediamo insieme di cosa si tratta:

Partire lentamente, ma subito
Dopo l’avviamento del motore, è consigliabile partire subito e lentamente, evitando di portare il motore a regimi di rotazione elevati. Non far riscaldare il motore a veicolo fermo, né al regime minimo né a regime elevato: in queste condizioni infatti il motore si scalda più lentamente, aumentando consumi, emissioni ed usura degli organi meccanici.

Dare gas da fermi? Meglio di no
Evitare manovre inutili quali colpi di acceleratore quando si è fermi al semaforo o prima di spegnere il motore. Questo tipo di manovre, infatti, provoca un aumento dei consumi e dell’inquinamento.

Motore spento
Spegnere il motore in caso di sosta o di fermata (sic).

Selezione delle marce
Passare il più presto possibile alla marcia più alta (compatibilmente alla regolarità di funzionamento del motore ed alle condizioni di traffico) senza spingere il motore ad elevati regimi sui rapporti intermedi. Utilizzare marce basse ad elevati regimi per ottenere accelerazioni brillanti comporta un sensibile aumento dei consumi, delle emissioni inquinanti e dell’usura del motore.

Velocità del veicolo
Il consumo di carburante aumenta esponenzialmente all’aumentare della velocità. Si rende, pertanto, necessario mantenere una velocità moderata e il più possibile uniforme, evitando frenate e riprese superflue che provocano un incremento del consumo di carburante e delle emissioni. Il mantenimento di un’adeguata distanza di sicurezza dal veicolo che precede favorisce un’andatura regolare.

Accelerazione e …
Accelerare bruscamente penalizza notevolmente i consumi e le emissioni. Si consiglia, pertanto, qualora le condizioni di marcia lo consentano, di accelerare con gradualità.

… Decelerazione
Decelerare, preferibilmente, rilasciando il pedale dell’acceleratore e mantenendo la marcia innestata, facendo attenzione ad evitare il fuori giri per non danneggiare il motore (in questa modalità il motore non consuma combustibile, se dotato del dispositivo cut-off).

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento