Decreto Semplificazioni, nuova bozza in anteprima

Ancora novità  dal decreto Semplificazioni. Il testo non ancora pubblicato in Gazzetta ufficiale  è tornato all’esame del Consiglio dei Ministri venerdì scorso che ha deciso di effettuare alcune modifiche sul testo, in particolare sui provvedimenti riguardanti l’edilizia e gli appalti. Vi forniamo in anteprima la nuova bozza del decreto Semplificazioni.

Scia: il decreto resta invariato stabilendo che le segnalazioni certificate di inizio attività siano corredate da attestazioni e asseverazioni dei tecnici abilitati solo nel caso in cui queste siano espressamente previste dalle norme vigenti. 

Edilizia scolastica: eliminata la promozione degli interventi da parte dei privati, che potevano così beneficiare di agevolazioni fiscali e introdotte le linee guida redatte dal Ministero entro sessanta giorni dall’entrata in vigore del decreto, per gli interventi di manutenzione ed efficientamento energetico da realizzare entro i 2 anni successivi.
 
Appalti pubblici:  confermata l’istituzione presso l’Autorità di vigilanza sui contratti pubblici di lavori servizi e forniture della Banca dati nazionale dei contratti pubblici,per la verifica da parte delle Stazioni Appaltanti dei requisiti delle imprese. Confermato anche il provvedimento di responsabilità solidale negli appalti di opere e servizi.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento