Fino al 6 luglio 2013 sarà possibile richiedere il riconoscimento degli incentivi per il fotovoltaico secondo le modalità previste dai Decreti di riferimento.

Con la deliberazione 250/2013/R/EFR, l’AEEG ha individuato il 6 giugno 2013 come data di raggiungimento del costo indicativo cumulato annuo degli incentivi di 6,7 miliardi di euro. Il 6 luglio 2013 cesseranno di applicarsi il Decreto Ministeriale 5 luglio 2012 e le previsioni di cui ai precedenti Decreti di incentivazione della fonte fotovoltaica.

Si precisa che manterranno il diritto a essere valutate le richieste relative a impianti già entrati in esercizio, inviate al GSE, esclusivamente tramite il portale informatico accessibile a questo indirizzo applicazioni.gse.it, entro le ore 24:00 del 6 luglio 2013.

Non sarà consentito il completamento della richiesta oltre tale termine anche nel caso in cui la sessione di caricamento della richiesta sia stata avviata prima delle ore 24:00 del 6 luglio 2013.

Sarà considerato inaccettabile qualsiasi reclamo per il mancato o ritardato invio della richiesta di incentivazione; a tal fine faranno fede esclusivamente la data e l’orario come registrati nel sistema informatico del GSE.
Le richieste inviate avvalendosi di canali di comunicazione diversi dal portale informatico, quali, in via esemplificativa, posta raccomandata, posta certificata, mail e fax, non saranno tenute in considerazione.

Manterranno invece il diritto a essere valutate le richieste di riconoscimento degli incentivi inviate al GSE anche oltre il suddetto termine, relative:

1. agli impianti iscritti in posizione utile nei registri, non decaduti;
2. agli impianti fotovoltaici per i quali trova applicazione la Legge 1° agosto 2012 n.122 di conversione, con modificazioni, del decreto-legge 6 giugno 2012, n. 74, recante interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici che hanno interessato il territorio delle province di Bologna, Modena, Ferrara, Mantova, Reggio Emilia e Rovigo, il 20 e il 29 maggio 2012 (si consulti al tal proposito la news pubblicata dal GSE in data 5 febbraio 2013);
3. agli impianti fotovoltaici i cui Soggetti Responsabili siano gli enti locali della Provincia dell’Aquila che, alla data di entrata in vigore del decreto legge 29 dicembre 2010, n. 225, convertito con Legge 26 febbraio 2011, n. 10, abbiano ottenuto il preventivo di connessione o la Soluzione tecnica minima generale.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento