Proroga per il 2012 del termine che consente di esplicitare l'attività di controllo da parte del collaudatore in corso d'opera tramite una relazione tecnica
Proroga per il 2012 del termine che consente di esplicitare l'attività di controllo da parte del collaudatore in corso d'opera tramite una relazione tecnica

Pare probabile una proroga per l’anno in corso del termine entro il quale attuare le procedure semplificate per le denunce dei lavori in zona sismica in Campania, ai sensi dell’art. 19, comma 1, del regolamento regionale 11 febbraio 2010 n. 4 Regolamento per l’espletamento delle attività di autorizzazione e di deposito dei progetti, ai fini della prevenzione del rischio sismico in Campania.

 

A darne notizia è l’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Salerno. La proroga sarebbe contenuta in una proposta di provvedimento approvata dalla Giunta regionale campana ed inoltrata al Consiglio per la ratifica definitiva.

 

Quando questa interverrà sarà estesa alle denunce dei lavori finalizzate al rilascio del provvedimento di autorizzazione sismica presentate entro il 31 dicembre 2012 la disposizione di cui al citato art. 19, comma 1, ove è previsto che qualora il settore provinciale del Genio Civile non abbia comunicato l’esito istruttorio all’interessato entro il termine di 60 giorni, il committente può trasmettere allo stesso settore, entro i successivi 15 giorni, una relazione tecnica asseverata del collaudatore in corso d’opera che esplicita l’attività di controllo già svolta ai sensi dell’articolo 10 comma 2.

 

Fonte Ordine degli Ingegneri della Provincia di Salerno

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento