Abbiamo parlato diffusamente dell’IMU 2013 fornendo ai nostri lettori il software gratuito di calcolo e successivamente una piccola guida alla scelta dell’aliquota da utilizzare per coloro che non rientrano nei casi di esenzione dal pagamento del tributo previsto dal decreto legge 54/2013 (leggi Pagamento IMU 2013, quali aliquote utilizzare per il calcolo rata).

Oggi segnaliamo che l’Agenzia delle Entrate ha appena aggiornato l’elenco dei codici tributo da utilizzare nel Modello F24 per il pagamento dell’IMU. All’interno del documento sono presenti anche i codici tributo relativi ad altre imposte comunali (TARES, TARSU, Imposta di scopo, Tosap/Cosap e oblazione per condono edilizio).

In particolare nel documento si possono reperire i codici tributo relativi all’IMU 2013 per:

– Abitazione principale e relative pertinenze

– Fabbricati rurali ad uso strumentale

– Terreni

– Aree fabbricabili

– Altri fabbricati

Ricordiamo che recentemente, sempre l’Agenzia delle Entrate con la risoluzione 33/E del 21 maggio 2013 ha reso noto i codici tributo per il versamento, tramite Modello F24 e F24 EP, dell’IMU 2013 relativa agli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D (scarica qui la risoluzione dell’Agenzia delle Entrate 33/E 21 maggio 2013).

Rammentiamo infine che è all’esame della Commissione Finanze della Camera un emendamento al decreto legge 54/2013 che propone l’estensione della sospensione del pagamento della rata di giugno dell’imposta municipale unica anche alle case date in comodato d’uso gratuito ai figli da parte dei genitori. La notizia della presentazione dell’emendamento, avanzata da Scelta Civica, è stata data dal vicepresidente della Commissione Finanze, Enrico Zanetti (leggi IMU 2013, all’esame lo stop anche per le case in comodato d’uso).

Dal web


Dal web

Gli Speciali

1 COMMENTO

Scrivi un commento