Imu 2013, scopri quanto si paga con il software gratuito di calcolo

Disponibile per i lettori di Ediltecnico.it il software gratuito di calcolo IMU 2013 utile per il pagamento dell’acconto per  la seconda casa, gli uffici, i capannoni, gli hotel e i negozi.

Come stabilito recentemente con il d.l. 54/2013, resta sospeso il pagamento, invece, per:

a) abitazione principale e relative pertinenze, esclusi i fabbricati classificati nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9;

b) unita’ immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprieta’ indivisa, adibite ad abitazione principale e relative pertinenze dei soci assegnatari, nonche’ alloggi regolarmente assegnati dagli Istituti autonomi per le case popolari (IACP) o dagli enti di edilizia residenziale pubblica, comunque denominati, aventi le stesse finalita’ degli IACP, istituiti in attuazione dell’articolo 93 del decreto del Presidente della Repubblica 24 luglio 1977, n. 616;

c) terreni agricoli e fabbricati rurali di cui all’articolo 13, commi 4, 5 e 8, del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214, e successive modificazioni.

Per effettuare il calcolo è necessario:

1) inserire la categoria catastale dell’immobile, selezionando la casella apposita in caso di abitazione principale;

2)inserire la rendita catastale non rivalutata e quella di eventuali pertinenze;

3) inserire l’aliquota di riferimento (disponibile la mappa delle aliquote comunali);

4) scegliere la quota di possesso dell’immobile;

5) inserire eventuali detrazioni (possesso prima casa e figli minori di 26 anni).

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento