64 milioni di euro e sarà raggiunta della soglia dei 6,7 miliardi. A quel punto verrà sancita la fine del Quinto Conto Energia per gli impianti fotovoltaici.

Il Gse ha aggiornato il contatore fotovoltaico è al valore di 6.635.897.764 euro, con una riduzione del costo indicativo annuo degli incentivi riconosciuti agli impianti fotovoltaici rispetto all’ultimo valore pubblicato.

Ai sensi del D.M. 5 luglio 2012, il Quinto Conto Energia non si applicherà più una volta trascorsi 30 giorni solari dalla data in cui si raggiungerà un costo indicativo cumulato degli incentivi di 6,7 miliardi di euro l’anno (comprensivo dei costi impegnati dagli impianti iscritti in posizione utile nei Registri).

Consulta la pagina del GSE contenente tutti i dettagli del Quinto Conto.

L’aggiornamento è stato fatto poiché è stata definita nuovamente la tariffa incentivante per gli impianti ammessi alla graduatoria del Primo Registro del Quinto Conto Energia (DM 5/7/2012), ma non ancora in esercizio, la cui data di entrata in esercizio ricade nel semestre successivo a quello dichiarato in fase di iscrizione al Registro.
Inoltre, l’aggiornamento è motivato dal fatto che sussiste la detrazione del costo indicativo annuo degli incentivi attribuito agli impianti ammessi alla graduatoria del Primo Registro del 5° Conto che sono rientrati nel campo di applicazione del DM 5 maggio 2011.
Infine,  l’aggiornamento è dovuto alla detrazione del costo indicativo annuo degli incentivi attribuito agli impianti ammessi alla graduatoria del Primo Registro del Quinto Conto per i quali il Soggetto Responsabile ha comunicato la rinuncia al GSE.

La data del raggiungimento del tetto di 6,7 miliardi sarà comunicata dall’Autorità per l’energia sulla base delle informazioni ricevute dal Gestore dei Servizi Energetici.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento