8 giugno 2013. Entro questa data gli ordini e i collegi professionali dovranno inviare tutti gli indirizzi PEC dei professionisti iscritti all’indirizzo di posta elettronica certificata aggiornamento@cert.inipec.gov.it.

Qualche giorno dopo, il 19 giugno verrà invece lanciato il sito per accedere all’elenco pubblico di indirizzi di posta elettronica certificata, a partire da quelli iscritti ai registri delle imprese delle camere di commercio e quelli in possesso degli ordini e collegi professionali. Il sito non richiederà autenticazione.

Lo comunica in una nota il Ministero dello Sviluppo economico. Leggi la comunicazione.

Per facilitare il trasferimento in open data, è stato redatto un documento tecnico che descrive come e cosa fare per l’invio e l’aggiornamento degli indirizzi PEC e illustra la modalità iniziale di invio e aggiornamento dati per l’indice INI-PEC.

Infocamere ha attivato un servizio di assistenza dedicato agli Ordini e ai collegi professionali: telefona a 06 64 892 292 oppure scrivi a supporto@inipec.gov.it.

Cos’è l’INI-PEC? Si chiama INI-PEC ed è l’indice nazionale degli indirizzi di posta elettronica certificata che imprese e professionisti dovranno obbligatoriamente possedere. I professionisti avranno l’obbligo di trasmettere al proprio Ordine o Collegio di appartenenza la propria Posta Elettronica Certificata, in modo tale che questi ultimi trasmettano i dati al Ministero dello sviluppo economico per la realizzazione dell’indice INI-PEC. Leggi Nuovo obbligo per i professionisti, arriva INI-PEC, l’indice nazionale delle PEC per approfondire.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento