Una grande soddisfazione per i quasi 4.500 visitatori, commenti positivi da parte degli espositori e un’offerta congressuale che ha trovato una clientela entusiasta. Sono questi, in sintesi, i risultati della prima edizione di Klimainfisso, nuova fiera specializzata della filiera produttiva del serramento svolatsi in marzo a Bolzano.

Si è chiusa la prima edizione di Klimainfisso, la nuova nata tra le specializzate di Fiera Bolzano, l’expo della filiera produttiva del serramento che Bolzano ha ospitato a partire da giovedì 7 marzo 2013.

“La prima edizione deve sempre superare una doppia prova”, afferma il Direttore di Fiera Bolzano, Reinhold Marsoner e spiega: “Da un lato si devono trovare sufficienti aziende disposte ad esporre per offrire una panoramica completa al mercato, mentre dall’altro bisogna che questa offerta venga recapitata al giusto target di visitatori. Con 4.500 operatori presenti, di cui l’80% dalle regioni italiane che producono il 70% dei serramenti prodotti industrialmente di tutta Italia, Klimainfisso ha centrato in pieno anche il suo secondo obiettivo”, conclude Marsoner.

Una tre giorni intensa dove oltre 130 espositori hanno messo in vetrina le novità tecnologiche a disposizione sul mercato e messo a disposizione il proprio know-how e competenza nel campo delle finestre, porte e facciate.

Conclusa la manifestazione è tempo di un primo bilancio consuntivo: 4.500 visitatori da tutta Italia, l‘indagine condotta da Fiera Bolzano su un campione di 277 visitatori rivela che quasi l’85% degli intervistati è giunto da fuori provincia.
Per la maggior parte dal nord, ma anche dal centro e dal sud del Paese con una discreta percentuale anche da Germania e Austria. (In particolare emergono: Veneto 31,4%, Alto Adige 15,2%, Lombardia 11,2%, Trentino 10,8%, Emilia Romagna 9,4%, Liguria 5,4%, Piemonte 3,6%, Friuli Venezia Giulia 4,3%, Toscana 2,5%, Lazio 1,8%).

Dal sondaggio emerge una generale “positività” da parte dei serramentisti e degli operatori che hanno visitato la manifestazione: il 72,2% ha avuto un’impressione “buona” (58,8%) o addirittura “molto buona” (13,4%) della fiera, il 20,6% si è dichiarato soddisfatto di Klimainfisso, mentre solo il 3,6% non ha espresso un giudizio positivo.

Daniel Degasperi, Project Manager della manifestazione afferma: “Abbiamo chiamato personalmente circa 4.600 aziende del settore per invitarle alla nostra manifestazione. Per Klimainfisso abbiamo intrapreso un’attività di marketing estremamente mirata e questo rispecchia anche l’alta qualità del visitatore di Klimainfisso”.

Infatti, Klimainfisso ha raggiunto il suo target, più del 95% dei visitatori sono operatori del settore serramenti (58,5%), del commercio all’ingrosso e al dettaglio di questo prodotto (11,9%) ingegneri e progettisti (8,7%), operatori del settore lavorazione del legno (8,3%), installatori (1,4%) e del settore industria (6,5%): il 24,5% degli intervistati è imprenditore, il 28,2% responsabile di un settore della propria azienda, il 24,5% direttore generale e il 14,8% collaboratore.
Anche gli espositori si sono dichiarati molto soddisfatti dell’andamento di Klimainfisso e hanno confermato che la qualità dei visitatori che hanno visitato l’evento da giovedì 7 a sabato 9 marzo è stata molto alta.

Siegfried Riebsamen, Amministratore Delegato di Maschinenbau Riebsamen Srl afferma: “L‘organizzazione della manifestazione è stata eccellente. Noi siamo molto soddisfatti. Anche la risonanza da parte degli altri espositori è buona e sicuramente consiglierei Klimainfisso anche ad altre aziende”.

Filippo Pellitteri, contitolare della Zuani Srl commenta: “La fiera ha una clientela attenta, selezionata e interessata alle novità legate ai serramenti. C’è stata una buona affluenza, molti da fuori provincia.”

Anche l’azienda Rotainfissi è rimasta molto soddisfatta della presentazione a Klimainfisso del primo sistema di alzante scorrevole con ante a sospensione magnetica dove ha riscosso il plauso generale e hanno registrato oltre mille visite nella sola giornata di venerdì 8 marzo.

“Con il successo di questa prima edizione, Klimainfisso si conferma la piazza di riferimento per le questioni energetiche legate all’infisso”, afferma soddisfatto il Presidente di Fiera Bolzano, Gernot Rössler, “Infatti, oltre all’alta qualità dei prodotti esposti, la manifestazione è stata accompagnata da un ricco programma formativo ed informativo”, conclude il Rössler.

Il programma collaterale è iniziato alla vigilia della manifestazione, mercoledì 6 con il CEO Forum a cui ha partecipato un qualificato parterre di dirigenti di azienda. Inoltre, al Congresso internazionale di alto livello che ha accompagnato la manifestazione per le prime due giornate toccando i temi del regolamento per i prodotti da costruzione, della corretta posa in opera, dei sistemi di ombreggiamento innovativo, delle costruzioni e applicazioni vetrarie e dell’efficienza energetica ed impatto ambientale hanno partecipato 200 operatori del settore. La manifestazione è stata corredata anche da  un workshop sulle facciate, e da tour sul territorio guidati per vedere le tecnologie applicate e presso l’Innovation Forum con 5 interventi al giorni di aziende presenti.

“Bolzano funge da ponte fra due culture”, afferma Marco Imperadori, professore del Politecnico di Milano, “Questa è una fiera con grande spirito vitale e la crisi significa anche cambiamento, un cambiamento che è visibile in moltissimi prodotti espositi a Klimainfisso. Io mi occupo di innovazione e progettazione e in questa manifestazione posso affermare che vedo dei contenuti di alta qualità”, sottolinea Imperadori.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento