Il lavoro intellettuale va pagato. Con del denaro. È questo il messaggio di un breve video, dal titolo Pane & Curriculum pubblicato su Youtube e realizzato da Silvia Bencivelli e Natalino Russo (riprese e montaggio Silvia Tarfano).

Lo vogliamo condividere con i nostri lettori per ribadire che la professionalità e le competenze, specialmente quelle tecniche, non vanno disprezzate come invece, purtroppo, accade sempre più spesso a vari livelli dove è diffusa l’idea che, siccome siamo in tempo di crisi, il lavoro va fatto comunque, anche gratis, magari in cambio di “visibilità”, di una riga sul curriculum o addirittura dovendo anche pagare per l’opportunità.

Non vogliamo che si spenga l’eco dello scandalo dei professionisti costretti a lavorare gratis con le pubbliche amministrazioni, portato alla luce del sole da una recente inchiesta di Repubblica e ripreso non solo dal nostro quotidiano (leggi La nuova frontiera delle professioni tecniche: lavorare gratis), ma anche da molti altri siti e portali tecnici, tra i quali segnaliamo Ingenio-web con l’appassionato sfogo dell’ing. Andrea Dari.

E per non abbassare la guardia, ricordiamo a tutti i lettori che su Facebook, l’INARSIND, il sindacato degli ingegneri e degli architetti liberi professionisti, ha pubblicato la Pagina dell’Osservatorio sugli Incarichi Pubblici per segnalare “casi incriminati” (in alternativa è possibile inviare una mail a segreteria@inarsind.org)

di Mauro Ferrarini

Dal web


Dal web

Gli Speciali

2 Commenti

  1. i nutrizionisti raccomandano una dieta a base di curriculum con una spolverata di visibilità quanto basta, sembra che sia un toccasana contro il sovrappeso

Scrivi un commento