Lo Speciale Dossier IVA agevolata in edilizia si arricchisce di un nuovo approfondimento, dedicato all’esame dei lavori di ristrutturazione che scontano, a prescindere dalla tipologia di edificio sul quale sono eseguiti, l’aliquota ridotta del 10%.

I lavori di manutenzione ordinaria scontano l’aliquota IVA ridotta solo se eseguiti su edifici a prevalente destinazione abitativa (per maggiori dettagli leggi L’IVA agevolata in edilizia al 10% nei lavori di manutenzione ordinaria). Analogo discorso vale per le operazioni di manutenzione straordinaria, come abbiamo avuto modo di sottolineare nel post Ecco i lavori di manutenzione straordinaria per l’IVA agevolata al 10%.

Per approfondire:

Prontuario operativo per l'IVA agevolata in edilizia

Prontuario operativo per l'IVA agevolata in edilizia

L. De Simone, 2016, Maggioli Editore
L'ebook offre una raccolta completa di 250 casi pratici e quesiti risolti relativi all'applicazione dell'IVA agevolata in edilizia per l'acquisto di immobili, box auto, lavori di manutenzione e ristrutturazione e per l'abbattimento delle barriere architettoniche. L'opera è...

12,90 € 10,96 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

Stabilito dunque che la ristrutturazione edilizia (ma anche quella urbanistica) sconta l’aliquota IVA più conveniente del 10%, analizziamo in dettaglio cosa si intende quando parliamo di interventi di ristrutturazione edilizia.

I lavori di ristrutturazione edilizia sono quelli rivolti a trasformare gli organismi edilizi mediante un insieme sistematico di opere che possono portare ad un organismo edilizio in tutto o in parte diverso dal precedente.

Tali interventi comprendono il ripristino e la sostituzione di alcuni elementi costitutivi dell’edificio, l’eliminazione, la modifica e l’inserimento di nuovi elementi ed impianti.

Gli elementi fondamentali della ristrutturazione edilizia
Per identificare con precisione cosa si intenda per ristrutturazione edilizia, possiamo fare riferimento alla circolare n. 57/1998 che individua due elementi fondamentali di questo tipo di lavori.

1. il primo elemento determinato dalla sistematicità delle opere edilizie.

2. il secondo, più rilevante, riguarda la finalità della trasformazione dell’organismo edilizio che può portare a un edificio parzialmente o completamente diverso dal preesistente.

In altri termini, i lavori di ristrutturazione edilizia sono tali da incidere sui parametri urbanistici al punto che l’intervento stesso è considerato di “trasformazione urbanistica”, soggetto a permesso di costruire e sottoposto al pagamento degli oneri concessori.

Ricordiamo anche che attraverso gli interventi di ristrutturazione edilizia è possibile aumentare la superficie utile, ma non il volume preesistente.

Qualche esempio di intervento di ristrutturazione edilizia
Rientrano nella categoria degli interventi qualificabili come ristrutturazione edilizia, ad esempio:

– la riorganizzazione distributiva degli edifici e delle unità immobiliari, del loro numero e delle loro dimensioni;

– la costruzione di servizi igienici in ampliamento delle superfici e dei volumi esistenti;

– il mutamento di destinazione d’uso di edifici, secondo quanto disciplinato dalle leggi regionali e dalla normativa locale;

– la trasformazione di locali accessori in locali residenziali;

– le modifiche agli elementi strutturali, con variazione delle quote d’impostra dei solai;

– gli interventi di ampliamento delle superfici.

Infine, nel concetto di ristrutturazione edilizia possono rientrare anche gli interventi consistenti nella demolizione e successiva fedele ricostruzione di un fabbricato.

Per saperne di più consigliamo l’ebook con la Guida all’applicazione dell’IVA per gli interventi edilizi aggiornata alle ultime novità legislative.

Per approfondire:

Iva in edilizia: come applicarla

Iva in edilizia: come applicarla

Lisa De Simone, 2016, Maggioli Editore

Questo ebook affronta in modo operativo le problematiche relative alla gestione dell'IVA nel mondo dell'edilizia e degli immobili,Oltre al commento delle singole fattispecie è presente, per maggiore supporto pratico, una sezione di casi risolti. L'esposizione viene...

12,90 € 9,90 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

 

È possibile acquistare i due ebook complementari (Guida all’applicazione e Prontuario di casi pratici risolti) insieme in un pacchetto con un prezzo speciale.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

20 Commenti

  1. Devo rifare il manto di copertura con pannelli in termoisolante in stiferite più isolante impermeabilizzante e tinteggiatura completa delle facciate.Che IVA viene applicata sul costo finale mano d’opera compresa.

  2. Vi seguo da un po’dii tempo con interesse e trovo sempre molto utili i vostri articoli, complimenti.
    Avrei una domanda: sto ristrutturando casa e, per il tipo di lavori che sono in programma, il mio geometra ha ritenuto sufficiente dichiarare in comune una Comunicazione di inizio lavori, e non una scia. Posso ugualmente usufruire delle varie detrazione fiscali al 50%,65% e dell’Iva al 10%?? Vi ringrazio in anticipo per una vostra eventuale riposta.
    Sandro

  3. Vorrei sapere se sul terrazzo installo una tettoia orientabile, questa rientra nelle ristrutturazioni edilizie con IVA agevolata al 10%?

  4. Ho rifatto completamente un bagno, sostituito piastrelle sanitari e impianti, sotituita una vecchia caldaia con uno scaldaacqua, i materiali li ho acquistati io e mi è stata applicata l’iva al 21 per cento mentre i lavori cioè la manodopera, lavori elettrici, di imbiancatura ecc mi è stata applicata l’iva al 10 per cento. Successivamente ho anche eseguito lavori di lucidatura e stuccatura di un pavimento, si tratta sempre di manutenzione ordinaria in edificio a uso abitativo, ma non so che iva deve essere applicata se al 10 o al 21?

  5. Buongiorno dobbiamo ristrutturare un bagno (impianti pavimenti sanitari) e aprire un’apertura su una parete in sala, per questo tipo di lavori non e’ stato necessario fare nessuna comunicazione in comune, abbiamo diritto all’iva al 10 sui lavori? Grazie

  6. Salve, debbo eseguire lavori di cambio destinazione d’uso di un fabbricato rurale non ancora abitato in base alla Legge Regionale n.19/2009 PIANO CASA CAMPANIA. Potete indicarmi quale aliquota IVA si deve applicare nella fatturazione delle prestazioni di impresa e nei materiali da posare in opera ? Preciso che Il fabbricato rurale era stato costruito in base alla Legge n.219/81 che prevedeva la demolizione e la ricostruzione di un vecchio fabbricato rurale. Ringrazio per la vostra gentile attenzione. Saluti Cordiali. Davide.

  7. dobbiamo ristrutturare il bagno di casa (pavimento rivestimento sanitari impianti togliere la vasca da bagno e mettere una cabina doccia rubinetteria porta e finestra ) a parte la mano d’opera quali di questi elementi usufruiscno dell’iva al 10%? cordiali saluti. Antonello.

  8. devo far applicare del cartongesso per contenere l’umidità dei muri in pietra. Quest’intervento può rientrare nei casi di IVA agevolata al 10% e quali documenti sono necessari per richiedere il ricupero del 50%.
    Grazie per l’attenzione

  9. salve, ho installato un impianto di allarme, è stato fatturato una parte del materiale iva 10% e un’altra con l’iva al 22% con la dicitura “materiali beni significativi” da ambo le parti. la manodopera al 10%, non dovrebbe essere stato fatturato tutto al 10%? in attesa di un vostro gentile riscontro, ringrazio e porgo distinti saluti.

    • la fatturazione è corretta; è previsto dall?Agenzia delle Entrate che questo tipo di lavoro vada fatturato in questo modo e c’è un preciso elenco dei beni significativi (anche asxensori, caldaie, condizionamento ed altro).

  10. Durante la Ristrutturazione Edilizia di parte della prima casa di proprietà (Uso Abitativo), ci sono stati fatturati alcuni materiali e prodotti con l’IVA al 22% anziché al 10%. Si tratta, in particolare, di piastrelle per pavimento e rivestimento, profili jolly e relative capsule per spigoli.
    Vorrei sapere con assoluta certezza se è corretto.
    Grazie in anticipo a chi risponde e distinti saluti.

  11. Effettuare un’apertura su muro portante rendendo comunicante soggiorno e cucina corrisponde alla modifica in parte del fabbricato e quindi rientra nella ristrutturazione edilizia?

    Grazie

  12. Buona sera, sapreste indicarmi quali sono i materiali che godono dell’aliquota iva agevolata in una ristrutturazione edilizia?

  13. Buonasera,
    Un INTERVENTO DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA CON AMPLIAMENTO E MODIFICA DELLA RECINZIONE per il quale è stata presentata una DIA per il PIANO CASA corredata da una descrizione dettagliata di tutti i lavori che verranno effettuati : rifacimento del tetto, isolamenti, sostituzione di tutti gli infissi ext ed int, pavimenti, rifacimento di tutti gli impianti termoidraulici ed elettrici nuovi,ecc ecc.. può essere considerata per l’agenzia delle entrate come ristrutturazione vera e propria e quindi godere dell’IVA agevolata del 10% anche sui beni significativi?
    Grazie

  14. Buongiorno, sto eseguendo una ristrutturazione edilizia a casa che comprende, tra le altre cose, il rifacimento del tetto perché vetusto. Alchè in fase d’opera l’ingegnere ha riscontrato la necessità di fare un cordolo sopra il pre esistente per motivi strutturali e non demolire ciò che già esisteva. Dunque ciò ha comportato un aumento di cubatura, quindi come lo devo considerare? Come ampliamento o ristrutturazione? E in che parti? Perché comunque il tetto andava rifatto e il tutto non mi ha portato alcun beneficio. Grazie e buona giornata Paolo

  15. buongiorno olevo gentilmente sapere sto ristruturando la casa ho comprato una porta del garage sezionale fatturata dalla ditta al 10 per cento mi dicono che possono perche loro producono il tutto incorrero a sanzioni ?

Scrivi un commento