Entra in vigore domani l’Accordo Stato Regioni relativa all’individuazione delle attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori. L’accordo, ricordiamo, fornisce indicazioni anche riguardo le modalità per il riconoscimento di tale abilitazione, i soggetti formatori, la durata, gli indirizzi ed i requisiti minimi di validità della formazione.

Le attrezzature di lavoro che richiedono una specifica abilitazione sono le seguenti:
– piattaforme di lavoro mobili elevabili;
– gru per autocarro;
– gru a torre;
– carrelli elevatori semoventi;
– gru mobili;
– trattori agricoli o forestali;
– macchine movimento terra;
– pompe per calcestruzzo.

L’accordo individua per ciascuna specifica attrezzatura, nei diversi allegati, i contenuti della formazione da seguire per ottenere l’abilitazione. Tutti i programmi prevedono comunque che gli allievi frequentino tre moduli: uno teorico, uno giuridico e uno pratico /(specifico per l’utilizzo delle attrezzature di lavoro oggetto del corso).

Come ha scritto sulle pagine di questo quotidiano l’ing. Federica Magnani, l’accordo entra in vigore 12 mesi dopo la pubblicazione in Gazzetta, pertanto domani 12 marzo 2013.

I lavoratori incaricati all’uso di una delle attrezzature di lavoro sopra indicate dovranno sostenere i corsi entro 24 mesi (entro il 12 marzo 2015), a meno che non abbiano già frequentato un corso in precedenza (riconoscimento della formazione pregressa).

In tal caso:

– se il corso precedentemente frequentato era di durata pari a quella indicata dall’Accordo, con tanto di moduli teorici e pratici e verifica di apprendimento, il lavoratore deve solo organizzarsi per gli aggiornamenti quinquennali;

– se il corso precedentemente frequentato prevedeva un modulo teorico, un modulo pratico ed una verifica di apprendimento, ma la durata era inferiore a quella indicata dall’Accordo, il lavoratore dovrà seguire il corso di aggiornamento entro il 12 marzo 2015;

– se il corso per l’utilizzo delle attrezzature di lavoro precedentemente frequentato (di qualsiasi durata) non prevedeva la verifica di apprendimento, il lavoratore dovrà seguire il corso di aggiornamento ed effettuare la verifica di apprendimento entro il 12 marzo 2015.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

3 Commenti

Scrivi un commento