Un milione di euro da erogarsi con finanziamenti a fondo perduto fino al 100% delle spese sostenute per la rimozione di manufatti contenenti amianto dal patrimonio di edilizia residenziale pubblica nei Comuni della Lombardia.

È stato pubblicato sul Bollettino Ufficiale Regionale della Regione Lombardia il decreto 782/2013 con il quale viene approvato l’Invito a presentare proposte per il finanziamento a fondo perduto di interventi di rimozione dell’amianto dal patrimonio di ERP dei comuni.

La domanda di finanziamento per lo smaltimento dell’amianto, compilata su apposito modello, va trasmessa esclusivamente via Posta Elettronica Certificata (PEC) all’indirizzo casa@pec.regione.lombardia.it

Le procedure di valutazione delle domande pervenute è del tipo “a sportello”, vale a dire in ordine cronologico di arrivo fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Ecco i dettagli. Per ulteriori informazioni è possibile consultare il testo completo del bando e scaricare il modello di domanda di accesso al finanziamento.

Chi sono i soggetti beneficiari
Il finanziamento è rivolto esclusivamente ai Comuni lombardi per interventi di rimozione dell’amianto da edifici del proprio patrimonio destinati a Edilizia Residenziale Pubblica.

Costi finanziati
Sono considerati ammissibili i costi di progettazione, di allestimento di cantiere e di rimozione, trasporto, conferimento e smaltimento amianto presso gli impianti autorizzati. Le spese devono essere state sostenute successivamente alla data del provvedimento di concessione del finanziamento.

Ammontare del finanziamento
Il finanziamento è a fondo perduto e copre il 100% delle spese ammissibili, fino ad un massimo di  150.000 euro (IVA inclusa); è facoltà dei comuni presentare più proposte di finanziamento, con il limite che il finanziamento complessivo richiesto non sia superiore a 300.000 euro.  ll finanziamento è erogato in due rate pari al 70% ed al 30% in coincidenza, rispettivamente, con l’avvio e l’ultimazione dei lavori di rimozione dell’amianto.

Tempi di realizzazione del progetto
Il progetto esecutivo dell’intervento deve essere approvato entro 45 giorni dal provvedimento di concessione del finanziamento ed ultimato nei successivi 15 mesi.

A chi indirizzare la domanda
Le domande, su apposito modello, vanno presentate esclusivamente al seguente indirizzo PEC: casa@pec.regione.lombardia.it

Dal web


Dal web

Gli Speciali

2 Commenti

Scrivi un commento