Terre e Rocce da Scavo, Veneto approva regole operative per modeste quantità
Maggioli Editore


Terre e Rocce da Scavo, il Veneto approva le regole operative per modeste quantità

Terre e Rocce da Scavo, il Veneto approva le regole operative per modeste quantità

Con la deliberazione n. 179 dello scorso 11 febbraio 2013 la giunta regionale del Veneto ha approvato le procedure operative per la gestione delle terre e rocce da scavo prodotte in cantieri di piccole dimensioni e per modeste quantità, secondo quanto indicato dall’art. 226, comma 7 del Testo Unico Ambiente (d.lgs. 152/2006) e secondo il quale si sarebbe dovuto emanare un regolamento ministeriale per la gestione di terre e rocce da scavo prodotte in quantità inferiore ai 6.000 metri cubi (scarica le procedure operative della Regione Veneto per la gestione di terre e rocce da scavo prodotte in modeste quantità).

Il recente d.m. 161/2012 Regolamento recante la disciplina dell’utilizzazione delle terre e rocce da scavo, pubblicato sulla G.U. n. 221 del 21 settembre 2012, ed entrato in vigore il 6 ottobre 2012, ha infatti dato applicazione a quanto stabilito dall’ex art. 186 del d.lgs. n. 152/2006 e s.m.i., per quanto concerne la gestione dei materiali costituiti da terra e rocce da scavo, per quantitativi da 6.000 a 150.000 mc e per oltre i 150.000 mc di volume di scavo, ma non ha fatto parola per quantitativi inferiori ai 6.000 mc.

Considerato che, allo stato, il decreto di cui all’art. 266, comma 7, non sembra essere di prossima emanazione, si rilevano, da parte degli operatori del settore delle costruzioni e movimenti terra, segnalazioni circa la notevole difficoltà di inquadrare, nel rispetto della norma, la corretta gestione delle terre e rocce da scavo, provenienti, a solo titolo esemplificativo e non esaustivo, da cantieri di piccola dimensione.

Si tratta per lo più di movimenti terra di modeste entità provenienti da fondazioni di edifici, scavi per la posa di condotte e di infrastrutture di servizio, sistemazioni di alvei e di argini di corsi d’acqua ecc.

A questo scopo e per colmare il vuoto normativo legato alle terre e rocce da scavo prodotte in modeste quantità è stato dunque emanato il regolamento regionale del Veneto con le procedure operative e i relativi moduli da utilizzare.


Articolo pubblicato il 20/02/2013 in Ambiente Edilizia
Tags ,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>



Archivio

Ultimi Articoli


tutti gli articoli in primo piano della redazione di Ediltecnico.it

Fiere ed Eventi

Video dal Web

Il Canale YouTube dei Progettisti seleziona i migliori video dalla rete: interviste, novità, prodotti e tecnologie per i Professionisti Tecnici

Triflex

News dal Network Tecnico




Colophon e ContattiPubblicità su questo sitoTermini e CondizioniElenco dei BloggerLink UtiliMappa del sito