IMU, gettito da 23 miliardi di euro. A Portofino e Siena l'imposta più cara

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha diffuso i dati del gettito Imu aggiornati al 25 gennaio scorso, confermando  l’importo totale di circa 23 miliardi di euro (4,029 miliardi per la prima casa e 19,698 miliardi per tutte le attività e seconde case), versato da 25,8 milioni di contribuenti (consulta l’analisi dei versamenti del Ministero).

La città con l’imposta più alta è Portofino dove mediamente per la prima casa si sono versati 1.030 euro tra saldo e acconto 2012, seguita da  Capri, Courmayeur (tutte intorno ai 600 euro), Siena con un esborso di 567 euro in media, Roma dove l’imposta si è attestata a 537 euro, contro i 292 di Milano.

Come ha spiegato il sottosegretario all’Economia, Vieri Ceriani, gli importi più alti si registrano nella 4-5 città più grandi con gli importi medi più elevati e nei grandi insediamenti industriali, ma anche nei comuni turistici, per la presenza di molte seconde case, sono più elevati.

Da segnalare ovviamente la possibilità dei comuni di ritoccare le aliquote, come è successo a Roma, dove le rendite sono già più elevate. Tale rialzo non è avvenuto a Milano, dove però la media dell’imposta sugli altri immobili è più elevata, 1.349 euro, contro i  1.253 euro della capitale. Ma a Roma sono stati versati 2,1 miliardi (di cui 565 milioni per le prime case e 1,5 per altri immobili), mentre a Milano circa 1 miliardo (139 milioni prime case e 923 milioni dagli altri immobili).

Chiude la classifica del gettito Imu dei Comuni, Zerfaliu in provincia di Oristano dove si è pagato una media di 16 euro.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento