Come anticipato, il Bando INAIL 2012 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 296 del 20 dicembre 2012 con il comunicato Incentivi alle imprese per la realizzazione di interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro.

Il Bando INAIL 2012, i cui contenuti sono stati anticipati nelle scorse settimane da Ediltecnico.it (leggi Finanziamenti alla sicurezza, le anticipazioni del Bando INAIL 2012), si pone l’obiettivo di incentivare le imprese a realizzare interventi finalizzati al miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Ricordiamo che i soggetti destinatari dei contributi messi a disposizione del Bando INAIL 2012 sono le imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte alla Camera di commercio industria, artigianato ed agricoltura.

Sono  ammessi  al contributo messo a disposizione del Bando INAIL 2012 i progetti  ricadenti  in  una delle seguenti tipologie: progetti di investimento o progetti di responsabilità sociale e per l’adozione di modelli organizzativi.

Le imprese possono presentare un solo progetto, per una sola unità produttiva, su tutto il territorio nazionale, riguardante una sola tipologia tra quelle sopra indicate (leggi anche Bando INAIL 2012, quali sono i parametri che determinano i punteggi?).

Gli avvisi regionali sono reperibili sul sito INAIL.

Ammontare del contributo
Il finanziamento è costituito da un contributo, in conto capitale, pari ad una percentuale del 50% al netto dell’IVA.

A partire dal 15 gennaio 2013, sul sito INAIL, le imprese avranno a disposizione una procedura  informatica che consentirà loro di verificare la possibilità di presentare la domanda di contributo nelle date indicate negli avvisi regionali (leggi anche Bando INAIL 2012 sulla sicurezza, come funziona lo Sportello on line)

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento