Il Decreto Sviluppo bis approda in Gazzetta. È stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 294 del 18 dicembre 2012 la legge n. 221 del 17 dicembre 2012 di conversione del DL 179/2012 Ulteriori misure urgenti per la crescita del Paese, cioè il c.d. Decreto Sviluppo bis.

Il testo si compone di 39 articoli e un allegato (scarica il testo coordinato del Decreto Sviluppo Bis DL 179/2012 convertito con legge 221/2012) e detta norme per l’agenda digitale del Paese (pubblica amministrazione, cultura, istruzione, giustizia e sanità), misure per l’azzeramento del divario digitale e moneta elettronica, ricerca e innovazione, nuove regole per assicurazioni, mutui e mercato finanziario, nascita e sviluppo di imprese start up innovative, infrastrutture e altre disposizioni.

Nello specifico, confermata l’istituzione dell’Anagrafe unica delle Stazioni Appaltanti e le regole per il superamento del dissenso espresso durante le Conferenze di Servizi. Prevista l’individuazione di Zone a Burocrazia Zero nelle zone non coperte da vincoli ambientali e paesaggistici e misure per l’incentivazione di nuove infrastrutture di importo superiore ai 500 milioni di euro con il sistema del partenariato pubblico e privato.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

2 Commenti

  1. […] dai clienti. Il motivo della decisione, confermata definitivamente tramite la pubblicazione del decreto sviluppo bis in Gazzetta Ufficiale avvenuta nel dicembre 2012, è da ricercare nella volontà di aumentare i pagamenti in moneta […]

  2. […] “Il motivo della decisione, confermata definitivamente tramite la pubblicazione del decreto sviluppo bis in Gazzetta Ufficiale avvenuta nel dicembre 2012, è da ricercare nella volontà di aumentare i pagamenti in moneta […]

Scrivi un commento