Dal Ministero della Giustizia via libera al Regolamento relativo al regolamento di designazione dei componenti dei consigli di disciplina territoriali del Consiglio Nazionale degli Ingegneri (CNI). Gli ingegneri sono stati i primi a presentare il regolamento al Ministro della Giustizia. Quello degli Architetti è stato approvato dal Ministero con poche modifiche e a breve sarà pubblicato in Gazzetta ufficiale.

È il testo elaborato dal PAT, che rappresenta oltre 500.000 professionisti  dell’area tecnica tra Biologi, Chimici, Dottori agronomi e Dottori Forestali, Geologi, Geometri, Ingegneri, Periti agrari, Periti industriali e Tecnologi alimentari, testo presentato lo scorso 10 ottobre al Ministero per una valutazione preliminare.

Il Ministro della Giustizia Paola Severino ha avanzato due richieste.
La prima comporta l’eliminare della disposizione che impone ai Presidenti dei Tribunali la nomina dei membri dei Consigli di disciplina entro trenta giorni dalla ricezione della lista predisposta dai Consigli degli Ordini. Ecco cosa cambia: il Presidente dovrà provvedere ora subito alla nomina.
La seconda comporta l’inserimento del rinvio, nella disposizione che individua le condizioni di conflitto di interesse, agli articoli 51 e 52 del codice di rito civile (relativi alle ipotesi di astensione e ricusazione del giudice).

Armando Zambrano, presidente del CNI e coordinatore del PAT, ha affermato:  “Si tratta di osservazioni marginali che testimoniano l’ottimo lavoro svolto nell’ambito del PAT. Questo schema completamente elaborato è importante perché si basa sul prezioso lavoro di tutti gli ordini professionali. Tutti i consigli nazionali federati al PAT hanno utilizzato tale schema per redigere il proprio regolamento e richiedere il parere vincolante del Ministro che è stato, per tutti, favorevole”.

Quando entrerà in vigore i regolamento e quando potrà essere applicato?
Dopo il via libera del Ministro, i Consigli Nazionali potranno adottare ufficialmente il Regolamento, che entrerà in vigore in concomitanza con la sua pubblicazione nel Bollettino Ufficiale del Ministero della Giustizia. Verrà pubblicato anche il Regolamento dei Periti agrari.
Per l’applicazione vera e propria del Regolamento occorrerà, invece, attendere le nuove elezioni dei Consigli provinciali degli Ordini, che terranno tra settembre e ottobre 2013.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento