Finanziamenti terremoto Emilia, perizie dopo l'autocertificazione

Nei giorni scorsi l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato la circolare n. 45/E sulle procedure per accedere al finanziamento agevolato per il pagamento di tributi, contributi previdenziali e premi assicurativi obbligatori per coloro che sono stati danneggiati dal sisma del maggio 2012 (Dl n.174/2012).

Con il nuovo documento l’Agenzia fornisce chiarimenti sui soggetti che hanno diritto di accesso al finanziamento, sulle procedure da seguire, sulle scadenze.

Per l’accesso al finanziamento dei tributi, dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi per l’assicurazione, il modello di comunicazione dei dati deve essere presentato, per via telematica, entro il 30 novembre 2012.
Entro la stessa data devono essere consegnati alla banca a cui si chiede il finanziamento agevolato, anche una copia del modello e della ricevuta telematica di trasmissione all’Agenzia delle Entrate, insieme a una autodichiarazione (Dpr 445/2000), che attesti il possesso dei requisiti e l’entità dei danni subiti.

Sui pagamenti, la delega di versamento non deve essere obbligatoriamente cartacea, come previsto dal provvedimento del direttore dell’Agenzia del 19 novembre scorso.Se la banca però garantisce la tempestiva e corretta imputazione al conto corrente vincolato, non c’è nessun motivo per non utilizzare la forma telematica.

Le perizie occorrenti per accedere ai finanziamenti possono essere redatte anche dopo la presentazione dell’autodichiarazione che attesta il possesso dei requisiti richiesti e l’entità dei danni subiti.

La circolare specifica che anche i soci di società tassate per trasparenza e collaboratori familiari possono accedere al finanziamento in quanto titolari della stessa tipologia di reddito prodotta dalle società o associazioni o imprese cui partecipano o collaborano.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento