La pubblicazione ufficiale del Bando INAIL 2012 per il finanziamento di attività promozionali della sicurezza sul lavoro è previsto per il prossimo 20 dicembre 2012, ma già ora è possibile anticipare una parte dei contenuti e delle modalità con cui verrà implementata l’erogazione delle risorse (leggi tutte le anticipazioni del Bando INAIL 2012, Finanziamenti alle imprese ISI 2012).

Le novità del Bando INAIL 2012, oltre a prevedere uno stanziamento di 146.250 milioni di euro, al netto dei 78.750 milioni di euro da trasferire alle regioni Emilia Romagna, Lombardia e Veneto per gli eventi sismici che hanno interessato tali territori, riguardano un ulteriore stanziamento, pari a 9.102 milioni di euro, per il finanziamento dei modelli organizzativi.

Saranno due i filoni finanziabili dal Bando INAIL 2012 ai sensi dell’art. 11, comma 5, del d.lgs.  81/2008. Da un lato i progetti di investimento per il miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori, dall’altro i progetti di sperimentazioni di soluzioni innovative e di strumenti di natura organizzativa ispirati alla responsabilità sociale delle imprese.

Anche per la prossima edizione sarà prevista una fase preliminare del Bando INAIL 2012 (presumibilmente dal 15 gennaio al 15 marzo 2013) al c.d. click-day che consentirà la verifica di ammissibilità delle domande, cioè del raggiungimento o meno, da parte di un progetto inserito nel portale, del punteggio minimo utile per accedere alle giornate del click-day, previste nel mese di aprile 2013 e diversificate su base regionale.

In caso di esito positivo, a ciascun progetto verrà assegnato un ticket elettronico alfanumerico, inviato direttamente al soggetto proponente, che dovrà essere utilizzato nel momento d’invio della domanda.

L’entità dei finanziamenti del Bando INAIL 2012
L’assegnazione del finanziamento, si ricorda, sarà in conto capitale e sarà nell’ordine del 50% dei costi del progetto; il finanziamento, inoltre, potrà essere compreso tra un contributo minimo di 5.000 euro ed uno massimo di 100.000 euro. Per i progetti che comportano un finanziamento superiore ai 30.000 euro, sarà possibile chiedere un anticipo del 50% dell’importo del contributo, previa costituzione di garanzia fideiussoria in favore dell’ Inail.

Al fine di raggiungere il punteggio soglia saranno determinanti le indicazioni relative alle dimensioni aziendali, alla rischiosità aziendale, all’adozione di buone prassi, nonché, per i progetti di investimento, le indicazioni relative al numero di lavoratori coinvolti dall’intervento e se quest’ultimo è mirato ad eliminare i fattori di rischio specifici o riconducibili ad una delle prime 5 cause nella scala di infortunio più frequenti nel settore di appartenenza.

 

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento