Liberalizzazioni, gare pubbliche per le spiagge

Il Decreto Liberalizzazioni (di cui vi anticipiamo la Bozza Decreto Liberalizzazioni”) , previsto entro il 20 gennaio, porta in luce  nuovamente la situazione degli stabilimenti balneari sulle nostre spiagge rispetto alla normativa europea.

Il provvedimento prevede aste pubbliche per l’affidamento delle concessioni. Queste avranno durata di 4 anni e non saranno rinnovabili automaticamente, come riportato nell’articolo 26:
“1. In conformità alla normativa dell’Unione europea a tutela della concorrenza, la selezione del concessionario sui beni del demanio marittimo avviene attraverso procedure ad evidenza pubblica trasparenti, competitive e debitamente pubblicizzate, secondo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa.
A favore dei precedenti concessionari è riconosciuto un diritto di prelazione, ove adeguino la propria offerta a quella presentata dal concorrente risultato vincitore della procedura.
2. Le concessioni non possono avere durata superiore a quattro anni e non possono essere automaticamente prorogate. In ogni caso, per il rinnovo si ricorre a nuove procedure competitive”.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento