È stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 265 del 13 novembre 2012 la circolare 4536 del 30 ottobre 2012 con i chiarimenti del Ministero delle infrastrutture sulle recenti modifiche e integrazioni avvenute in materia di contratti pubblici di lavori, servizi e forniture. Molti gli aspetti analizzati tra cui le gare per l’affidamento di servizi di ingegneria e architettura, DURC, avvalimento e subappalto, costi della sicurezza (scarica la circolare infrastrutture 4536 del 30 ottobre 2012).

Tra i contenuti si segnala che l’importo massimo consentito per l’affidamento diretto di lavori, servizi e forniture in economia è da intendersi pari a 40.000 euro.

Relativamente alle gare di progettazione per i servizi di ingegneria e architettura, l’obbligo di utilizzare il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa vale unicamente per gli affidamenti di importo pari o superiore a 100.000 euro.

Nel caso di utilizzo della forcella nella procedura ristretta per l’affidamento di un servizio di architettura ed ingegneria di importo pari o superiore alla soglia comunitaria, è necessario chiarire se la scelta dei soggetti da invitare a presentare offerta debba essere effettuata unicamente secondo le modalità esplicitamente previste dall’art. 265 del regolamento, oppure se si possano utilizzare altri criteri da esplicitare e rendere noti nel bando.

La circolare chiarisce che le stazioni appaltanti, oltre alle modalità indicate espressamente all’art. 265 del Regolmaneto dei Contratti pubblici, possono indicare nel bando di gara diversi criteri, purché oggettivi, non discriminatori e rispettosi del principio di proporzionalità.

Sull’avvalimento, la circolare chiarisce che tale istituto si applica non solo per la gare di appalto per lavori, ma anche per le gare di servizi e forniture. Analogamente come accade nelle gare di lavori, la mancata presentazione del contratto di avvalimento in gara determina l’esclusione dalla procedura di gara.

La circolare chiarisce anche gli effetti applicativi derivanti dalla correlazione tra gli istituti dell’avvalimento e del subappalto.

Ulteriori problematiche trattate dalla circolare riguardano il DURC, il documento unico di regolarità contributiva, la verifica triennale e i costi della sicurezza e utili d’impresa.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento