In un post precedente abbiamo indicato in quali casi deve essere presentata la Dichiarazione IMU, oggi prendiamo in esame invece a chi va presentata la dichiarazione e le diverse modalità di trasmissione della stessa.

La dichiarazione IMU deve essere presentata al Comune nel cui territorio sono ubicati gli immobili. Se gli immobili sono ubicati in più comuni devono essere compilate tante dichiarazioni per quanti sono i Comuni (in ciascuna di esse, naturalmente, verranno indicati i soli immobili situati nel territorio del Comune al quale la dichiarazione viene inviata).

Se l’immobile insiste su territori di Comuni diversi, non essendovi più la norma che, ai fini ICI, prevedeva che l’imposta era dovuta al comune per l’immobile la cui superficie insisteva interamente o prevalentemente, sul territorio del Comune stesso, si deve concludere che la dichiarazione IMU deve essere presentata ai Comuni sui cui territori insiste l’immobile.

Un’ipotesi particolare si verifica nel caso in cui l’immobile in questione è adibito ad abitazione principale dal soggetto passivo. Si ritiene che, se l’immobile rispetta tutte le condizioni previste dalla disciplina IMU stabilita per l’abitazione principale, allora la lettura sistematica delle norme in questione porta a concludere che l’imposta deve essere corrisposta ai diversi Comuni proporzionalmente alla superficie sul cui territorio insiste l’immobile, tenendo conto delle aliquote e della detrazione deliberate da ciascun Comune per tale fattispecie.

Al contribuente non può, infatti, essere negato il diritto all’agevolazione per il solo fatto che non può fissare la propria residenza anagrafica contemporaneamente in più Comuni. Per quanto riguarda l’obbligo dichiarativo, si deve, quindi, concludere che la dichiarazione deve essere presentata ai soli Comuni in cui il soggetto stesso non ha la residenza anagrafica, specificando nella parte dedicata alle “Annotazioni” che si tratta di “Immobile destinato ad abitazione principale la cui superficie insiste su territori di Comuni diversi”.

Modalità di presentazione della Dichiarazione IMU
La Dichiarazione IMU, unitamente agli eventuali modelli aggiuntivi, deve essere consegnata direttamente al Comune indicato sul frontespizio, il quale deve rilasciarne apposita ricevuta.

La dichiarazione può anche essere spedita in busta chiusa, a mezzo del servizio postale, mediante raccomandata senza ricevuta di ritorno, all’Ufficio tributi del Comune, riportando sulla busta la dicitura Dichiarazione IMU, con l’indicazione dell’anno di riferimento.

Inoltre, la Dichiarazione IMU può essere inviata telematicamente con posta certificata. In tal caso, la dichiarazione si considera presentata nel giorno in cui è consegnata all’ufficio postale.

La spedizione può essere effettuata anche dall’estero, a mezzo lettera raccomandata o altro equivalente, dal quale risulti con certezza la data di spedizione.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento