Solo a fine ottobre, il Ministro delle finanze Grilli aveva negato la possibilità che la presentazione della Dichiarazione IMU potesse subire uno slittamento rispetto alla data prevista del 30 novembre 2012 che già rappresentava una proroga rispetto alla data del 30 settembre scorso, inizialmente prevista dall’art. 13 del d.l. 201/2011.

Ebbene, durante il ponte del 1° novembre il Governo ha dovuto fare marcia indietro e prorogare ulteriormente a febbraio 2013 il termine entro il quale presentare la Dichiarazione IMU, di cui, ricordiamo, sono già disponibili i modelli e le istruzioni per la compilazione (leggi sul tema IMU, tutte le aliquote dei comuni e il modello della dichiarazione).

Ora si attende la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto che proporrà i modelli della dichiarazione IMU per capire se la proroga di 90 giorni scatterà ai primi di febbraio 2013 o più avanti nel mese.

Ricordiamo che la dichiarazione IMU deve essere presentata dai contribuenti proprietari di immobili che nel corso del 2012 sono entrati in possesso di un nuovo immobile il quale comporta una variazione nel pagamento dell’Imposta non ancora comunicata tramite atti trasmessi con le procedure telematiche in utilizzo presso i notai (modello unico IMU).

Nel frattempo segnaliamo a tutti i lettori che la Redazione di Ediltecnico.it ha preparato una serie di tabelle con l’indicazione di tutte le aliquote IMU 2012 dei capoluoghi di provincia d’Italia, deliberati dai Comuni.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento