Permessi di costruire: calo del 50% in 4 anni
Permessi di costruire: calo del 50% in 4 anni

In quattro anni (2006-2009) il numero di permessi su abitazioni nuove e ampliamenti risulta dimezzato (-47,5%), toccando il livello più basso mai raggiunto negli ultimi  quattordici anni.

Il numero di permessi rilasciati per la costruzione di abitazioni nuove ha subito la  flessione piu` elevata:  -49,2% in quattro anni contro il -30,4% degli ampliamenti. A rilevarlo è un’Analisi Ance .

Nei comuni non capoluogo, nei quali si concentra circa l`80% del totale dei permessi rilasciati, si sono registrati i cali più pronunciati (-49,4% tra il 2005 e il 2009), mentre nei comuni capoluogo la riduzione è stata del 37,5%.

Nelle grandi città (> 250.000 abitanti), in particolare, i permessi su abitazioni hanno iniziato a diminuire dal 2007 (un anno dopo il dato di media) e, in tre anni, si sono ridotti del 27,2%.

In questo caso la flessione ha riportato il numero dei permessi  sui livelli del 2002-2003, rispetto alla media dei comuni capoluogo che si colloca sui livelli di fine anni `90.

Per i comuni non capoluogo, invece, il numero dei permessi su abitazioni tocca il livello più basso degli ultimi quattordici anni. 

L`analisi di lungo periodo ha inoltre evidenziato che per le grandi città, a partire dalla fine degli anni `90 i permessi su abitazioni hanno conosciuto una forte espansione, a conferma del marcato processo di urbanizzazione che ha progressivamente coinvolto le cinture urbane adiacenti a quella di origine, ampliandone sempre più i confini.

A livello territoriale la dinamica piu` negativa si registra nel nord est con un calo di permessi su abitazioni nel quadriennio 2006-2009 che supera il 60%; nelle altre aree le flessioni sono meno intense, pur collocandosi su livelli piuttosto elevati (nord ovest -45,6%; centro -42,4%; Sud -37,9%). 

Fonte: Ance

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento