Ulteriori modifiche alle procedure per la realizzazione degli interventi edilizi,  nel ddl Infrastrutture 2012 recante norme di delega in materia di infrastrutture, trasporto e territorio, presentato al Governo per la discussione.

Con il ddl Infrastrutture 2012 sopra menzionato, si prevede la delega al Governo per l’adozione di uno o più decreti legislativi per il riordino complessivo della disciplina dell’attività edilizia, nel rispetto dei principi fondamentali in materia di governo del territorio e delle attribuzioni costituzionali delle regioni e delle province autonome.

In particolare, in tale ottica di deleghe, il Governo si attiene ai seguenti principi e criteri di base:
– individuazione degli interventi di trasformazione urbanistico-edilizia e di conservazione comunque realizzabili, nel rispetto del diritto di edificare connaturato alla proprietà fondiaria ed edilizia;

– diversificazione degli interventi edilizi ai fini della loro sottoposizione a regimi sostanziali, procedimentali, contributivi e sanzionatori differenziati, in ragione della loro natura  e del carico urbanistico prodotto;

– semplificazione delle procedure per intraprendere l’attività edilizia;

– individuazione della normativa tecnica per l’edilizia  per la tutela dell’incolumità pubblica e per la tutela dei livelli essenziali delle prestazioni concernenti i diritti civili e sociali;

– individuazione di misure volte al risparmio energetico e a favorire l’installazione di impianti di produzione elettrica da fonti energetiche rinnovabili;

– doverosità dell’esercizio dei poteri di controllo, vigilanza e sanzionatori;

– diversificazione delle misure sanzionatorie, anche di carattere penale, in ragione della natura degli illeciti commessi;

–  previsione della possibilità di interventi speciali dello Stato volti a rimuovere condizioni di squilibrio territoriale, economico e sociale;

– individuazione di misure di premialità fiscale e finanziaria per incentivare la realizzazione di nuove costruzioni e gli interventi di riqualificazione del patrimonio edilizio esistente.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento