Sistri, nuovo Regolamento in Gazzetta

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale del 5 gennaio scorso il Decreto Ministero dell’Ambiente n. 219/2011 che ha introdotto, a partire dal 6 gennaio, un nuovo regolamento per il Sistri, cn l’intento di renderne l’applicazione più facile per le imprese e gli operatori del settore.

In particolare il nuovo provvedimento  ha modificato il d.m. n. 52/2011, sostituendo gli Allegati IA (procedura d’iscrizione), IB (installazione black box), II (contributi) e III (schede SISTRI).

Tra le novità segnaliamo:

– l’introduzione del concetto di “unità operativa” che assieme a quello di unità locale servono per capire il numero di dispositivi Usb necessari per ogni operatore. I dispositvi saranno custoditi dall’impresa obbligata al Sistri, mentre il delegato resta titolare della firma elettronica e risponde sul corretto inserimento dei dati nelle schede Sistri;

–  il dispositivo Usb per l’interoperabilità tra SISTRI e software gestionali delle imprese, accreditato in base al Dlgs 82/2005;

 – in caso di sospensione o cessazione dell’attività o chiusura di una unità locale, l’impresa deve darne comunicazione scritta al SISTRI entro 72 ore dalla data di comunicazione al Registro delle imprese, e  restituire i dispositivi Usb per mezzo di una raccomandata con ricevuta di ritorno;

–   l’estensione della gestione dei processi e dei flussi di informazioni a tutta l’Arma dei Carabinieri.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento