Semplificazioni bis, in anteprima il ddl approvato dal Cdm

Proponiamo in anteprima il testo definitivo approvato dal Consiglio dei Ministri nella seduta di questa mattina del decreto Semplificazioni bis.

Diverse le novità per l’edilizia e l’ambiente all’insegna della semplificazione. A partire dalla sicurezza nei cantieri, il Durc (su cui a breve pubblicheremo un approfondimento), terre e rocce da scavo, ma anche infrastrutture, beni culturali, edilizia e ambiente ( vedi anche “Semplificazioni bis in CdM, in anteprima testo e novità sull’edilizia“).

Sicurezza sul lavoro, l’articolo 4 riguarda la semplificazione degli adempimenti nei cantieri e l’articolo 6 le verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro.

Il DURC viene “semplificato” all’articolo 8 del Capo II che titola “Misure in materia di lavoro e previdenza”.

Il Capo III riguarda “Misure in materia di infrastrutturebeni culturali ed edilizia” e tratta di permesso di costruire (articolo 12), del codice dei beni culturali e del paesaggio (articolo 13), delle categorie delle opere generali e specializzate (articolo 14, che dovrà essere riformulato dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti) e dei parcheggi pertinenziali (articolo 17).

Il Capo V riguarda l’ambiente e quindi la VIA (articolo 20), la gestione delle acque sotterranee emunte (articolo 21), le operazioni di bonifica o di messa in sicurezza che vengono semplificate (articolo 22), le terre e rocce da scavo, limitatamente ai cantieri di piccole dimensioni (articolo 23), i materiali di riporto (articolo 24) e l’AIA, o Autorizzazione integrata ambientale, (all’articolo 26).
È importante, sempre in materia di ambiente, l’istituzione di una Commissione unica per i procedimenti ambientali VIA, VAS e AIA (articolo 27).

Il Capo VII contiene altre disposizioni generali per la semplificazione. Segnaliamo l’articolo 33 che dà disposizioni in materia di prevenzione incendi, definendo una disciplina specifica per i procedimenti che riguardano la prevenzione incendi per le attività “rischio di incidente rilevante” (con riferimento all’articolo 8 del dlgs 334/1999).

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento