Il tirocinio di 18 mesi è retroattivo. Lo ha chiarito, dopo il Ministero della Giustizia, il Ministero dell’Università, in seguito a una bagarre di informazioni e richieste scatenata della stessa Giustizia e dagli Ordini professionali. Ora, finalmente, la nota con cui l’Università chiarisce l’annosa questione diventa il punto di riferimento in vista delle convenzioni tra Atenei e Ordini. In effetti, un pò di confusione si era creata: prima il Ministero della Giustizia aveva detto “no, non è retroattivo” (leggi Professioni, la durata di 18 mesi del tirocinio non è retroattiva) poi aveva detto “si, lo è” (leggi Tirocinio formativo, la durata di 18 mesi è retroattiva). Arriva una nota dell’Università del 27 settembre e finalmente chiarisce tutto.

Anche tutti coloro, quindi, che hanno iniziato il periodo di formazione professionale prima dell’entrata in vigore del dl Cresci Italia, cioè prima del 24 gennaio 2012, devono svolgerlo per un periodo di 18 mesi. Rimane fermo il fatto che per i primi 6 mesi il tirocinio può essere svolto durante lo svolgimento del corso universitario, in vista del suddetto accordo Atenei/Ordini, e che è invece obbligatorio svolgere un anno di formazione in uno studio professionale: un tirocinio dunque pratico in seguito a quello teorico.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento