Studi professionali, al via gli aumenti retributivi per i dipendenti

Sono scattati dal 1° ottobre scorso gli aumenti retributivi per i dipendenti degli studi professionali.

Secondo le disposizioni dell’art. 122 del CCNL Studi Professionali del 29 novembre 2011, dal 1 ottobre 2012 sono in vigore i nuovi importi da corrispondere a titolo di minimi retributivi.

Per i quadri l’aumento previsto è di 21,17 euro, pari a 1.988,63 € mensili; per gli impiegati di primo livello la busta paga cresce di 18,74 euro (1.759,81 €); per il secondo livello l’incremento è pari a 16,32 euro (1.532,85 €); per il livello terzo super il nuovo importo sale a 1.421,79 euro (+15,14 €); per il terzo livello l’aumento è di 15 euro (1.408,87 €).

Gli aumenti sono a cadenze semestrali, e dunque il prossimo incremento salariale è previsto in corrispondenza del 1° aprile 2013.

I minimi tabellari stabiliti dal CCNL Studi Professionali sono fissati in ottemperanza ai criteri contenuti nell’ Accordo Interconfederale sulla Riforma degli Assetti Contrattuali siglato da Confprofessioni in data 20 gennaio 2009.

Consulta le tabelle degli aumenti retributivi

Fonte: Confprofessioni

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento