Dal 57° Congresso degli ingegneri d’Italia, conclusosi la scorsa settimana a Rimini arriva la proposta di un taglio dell’IMU per quei proprietari di immobili che si adopereranno per aumentare la sicurezza degli edifici dai rischi sismici e idrogeologici.

A dirlo è stato il presidente del CNI, Armando Zambrano, che ha ribadito come l’attenzione degli ingegneri durante il convegno sia stata rivolta alla messa in sicurezza del Sistema Paese.

Zambrano ha anche auspicato l’istituzione di una certificazione che accompagni l’immobile durante ogni compravendita che attesti il “livello di sicurezza” strutturale dello stesso, sulla falsariga di quanto già avviene con la certificazione energetica (leggi anche l’articolo dell’ing. Giacomo Mecatti Fascicolo del Fabbricato, per riqualificare e migliorare la sicurezza).

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento