La Giunta regionale dell’Umbria ha approvato su proposta dell’assessore Stefano Vinti le Linee di indirizzo per la prevenzione delle cadute dall’alto. Il documento è il risultato del lavoro di un gruppo di lavoro costituito dagli ordini e dai collegi professionali di ingegneri, architetti e geometri, Dipartimenti delle Asl e personale tecnico regionale. Le linee guida forniscono suggerimenti e buone prassi per la prevenzione degli incidenti dovuti alle cadute dall’alto.

 

In futuro, nella progettazione di tutti quegli interventi soggetti a permesso di costruire o SCIA andrà inserito tra gli elaborati di progetto l’elaborato tecnico di copertura e/o facciata contenente tutte le misure di prevenzione e protezione da predisporre sulla specifica struttura al fine di prevenire le cadute dall’alto nei successivi interventi di manutenzione e bisognerà istituire il registro di controllo delle attrezzature di protezione installate presso l’immobile.

 

La copertura dell’edificio è ormai diventata un vero e proprio luogo di lavoro”, ha dichiarato Vinti, “un cantiere che per le sue peculiarità possiede caratteristiche di rischio elevato e per tale motivo è un luogo il cui accesso deve essere permesso solo a chi è in grado di farlo in sicurezza evitando inutili e pericolosissimi fai da te”.

 

Deliberazione della Giunta regionale 1284/2011, Approvazione Linee di indirizzo per la prevenzione delle cadute dall’alto


Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento