Edilizia sostenibile con stile. L’esperienza Edilteco e il tocco di classe SAS Italia Aldo Larcher in un’unica soluzione tecnologica all’avanguardia per una casa calda “dentro” e bella “fuori”.

“Si investe per la messa a punto di una soluzione solo se a monte esiste un’esigenza” ricorda Corrado Borghi direttore commerciale Edilteco. E conciliare benessere ed estetica è oggi una necessità. Soprattutto alla luce di un utilizzo sempre più massiccio e diffuso dei cappotti termoisolanti. “Non è più possibile sottrarsi al confronto con l’ambiente circostante, anche in termini di impatto architettonico. Bisogna infatti rispettarne le peculiarità  anche da un punto di vista estetico. I cappotti a lastre possiedono una limitata proposta di finiture – puntualizza Borghi – Pagano quindi pegno agli inevitabili limiti fisici. Non possono reggere un peso eccessivo”.
Dunque che cosa scegliere? Facciate in pietra in sintonia con l’impronta architettonica del luogo oppure un isolamento a cappotto Ecap che alla forma antepone la sostanza? Da questo momento in poi, grazie alla partnership Edilteco-SAS, una scelta non escluderà l’altra.

L’accordo  stipulato  tra l’azienda di San Felice sul Panaro – leader internazionale nella produzione di malte alleggerite e sistemi termoisolanti-  e SAS Italia Aldo Larcher, importatore esclusivo del gruppo spagnolo SAS per Italia, Austria, Germania e Svizzera (e secondo a nessuno nella realizzazione di pietre ricostruite ornamentali) cambia le regole del gioco scongiurando qualsivoglia rinuncia. Una stretta di mano che contraddice la tesi per cui una botte piena non prevede la moglie ubriaca e il cui valore aggiunto si identifica nello spostare i limiti dell’arte del costruire. Oggi è infatti possibile abbinare tanto al sistema prefinito per cappotti termoisolanti Ecap quanto all’intonaco ad alto potere termoisolante Isolteco il rivestimento in pietra ricostruita firmato SAS.
Sottolinea Borghi: “Abbiamo unito gli sforzi con l’obiettivo di offrire un pacchetto tecnologico al passo con i tempi. Una soluzione unica nel suo genere che, oltre a garantire il perfetto isolamento termico nel rispetto dello stile, difende il benessere psico-fisico delle persone. Se è infatti vero che i cappotti termici in EPS, dal punto di vista acustico tendono a peggiorare, o quanto meno non forniscono nessun apporto migliorativo relativamente alle prestazioni dei paramenti murari, è altrettanto vero che l’applicazione della pietra ricostruita garantisce la protezione dai rumori esterni. Tanto che il sistema Ecap-SAS ha superato in modo assai brillante i test relativi all’isolamento acustico”.
Ecco dunque che la forma perfeziona la sostanza. Di forte personalità, elegante e raffinata, la pietra ornamentale ricostruita SAS, supercompatta, leggera e resistente ai raggi ultravioletti, è la soluzione ideale per chi non vuole rinunciare a quel tocco di classe in più che rende esclusiva la propria abitazione. Un corretto ancoraggio ai pannelli prefiniti Ecap prevede che il peso della finitura in pietra SAS, del tutto priva di gesso e di leganti a base anidrite, non superi i 50 chilogrammi per metro quadro (inclusa l’incidenza dell’adesivo cementizio certificato C2TE e steso mediante tecnica di posa a doppia spalmatura). L’altezza massima consentita è invece pari a 25 metri.

Altresì lo stesso tipo di finitura estetica in pietra ricostruita per facciata è stata “omologata” anche per pareti isolate termicamente con l’intonaco termoisolante Isolteco, fornendo così il più ampio spettro di soluzioni tecnico-estetiche da proporre agli architetti ed ai committenti.
L’accordo Edilteco– SAS, alimentato dalla  fiducia condivisa, autorizza entrambi i partner ad avvalersi dei reciproci marchi per fini commerciali e promozionali. Numerose infatti le fiere  nel corso di quest’anno in cui la collaborazione tra le due realtà industriali ha dato il meglio di sé. Tanto all’Ecobuild di Londra quanto alla kermesse made in Italy Klimahouse di Bolzano – evento irrinunciabile per chi al pari di Edilteco sforna prodotti votati alla costruzione del  benessere – o alla fiera Edilevante di Bari, il sistema prefinito per cappotti termoisolanti rivestiti in pietra ricostruita Ecap-SAS ha riscosso un vasto consenso. Prossimo appuntamento? La fiera Galabau di Norimberga che aprirà i battenti il 12 settembre. E allo scoccare del nuovo anno sarà la volta di Monaco di Baviera (Bau 14-19 gennaio 2013). Una partnership quella tra Edilteco e SAS Italia destinata dunque a durare nel tempo e ben testimoniata dalla realizzazione del manuale congiunto di posa in opera Ecap-SAS e di un depliant informativo di prossima pubblicazione.

Sistema Ecap-SAS.  Garantisce prestazioni di isolamento termico idonee alla certificazione energetica prevista dal dlgs 311/2006. Il pannello Ecap – prefinito con strato di rasatura, rete con sormonti, fustellature per l’inserimento dei tasselli – consente l’eliminazione di ponti termici ed è indicato tanto per l’isolamento interno ed esterno di edifici di nuova costruzione quanto in caso di restauro delle facciate. Una volta applicato Ecap, è sufficiente la stesura di un solo strato di idonea finitura colorata in pasta per ottenere un risultato a regola d’arte. La rasatura protegge i pannelli dai repentini cambiamenti climatici e dall’irraggiamento solare. La posa in cantiere può dunque avvenire anche in condizioni meteo difficili ed è sempre rapida e sicura.

Sistema Isolteco-SAS. Posato in spessori adeguati, è idoneo alle prestazioni imposte dal dlgs 311/2006. Isolteco garantisce l’ottimale adesione al piano di posa (anche se irregolare) è può essere applicato sia all’interno sia all’esterno dell’edificio. Può restare grezzo o venire rifinito con rasature e veli di qualsiasi tipo. Garantisce un elevato isolamento termico, scongiura il rischio di ponti termici e presenta un buon assorbimento acustico. E’ compatibile con la maggior parte dei supporti, non rilascia agenti chimici dannosi per la salute – in quanto non li contiene – e mantiene nel tempo le originali prestazioni di isolamento termico. Inoltre accelera in modo esponenziale i tempi di posa della rasatura finale.
Sul sito Edilteco (www.edilteco.it) è possibile scaricare liberamente (non è richiesta registrazione per l’accesso al download) schede tecniche e manuali di posa in opera dei componenti e dei cicli menzionati.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento